Concorso fotografico del Raduno degli speleologi della Croazia 2019

Spettabili colleghe e colleghi speleologi,
Vi invitiamo a partecipare al concorso di fotografia speleologica nell’ambito del Raduno degli speleologi della Croazia 2019 a Pisino!

PROPOSIZIONI DEL CONCORSO
I temi del concorso fotografico sono:
1. Speleomoment
2. La bellezza del sottosuolo
3. La protezione di grotte e abissi.

Hanno diritto di partecipazione tutte le persone coinvolte nella fotografia, professionisti o dilettanti, indipendentemente dal sesso, dalla nazionalità o da qualsiasi altra appartenenza. Sono esclusi dal diritto di partecipazione i membri della giuria d’esperti del concorso.

Ogni concorrente può inviare fino a 3 fotografie singole.

Le fotografie devono essere scattate in Croazia. Eccezionalmente è possibile inviare fotografie scattate all’estero se l’autore è socio di un’associazione speleologica registrata in Croazia.

Le fotografie possono essere in bianco e nero o a colori. La selezione include anche fotografie digitalmente o altrimenti manipolate, il che deve essere specificato nella domanda di iscrizione al concorso. Quando si tratta di montaggo, l’autore deve usare esclusivamente elementi propri.

Le fotografie non devono avere marchi visibili o riconoscibili, come il logotipo o la filigrana (watermark) dell’autore.

Le singole fotografie devono avere un minimo di 3000 pixel per lato lungo e un minimo di 2000 pixel per lato corto. Ogni fotografia deve essere in formato .jpg (.jpeg) e non deve superare i 20 MB di dimensione.

Le fotografie devono essere rinominate. Come nuovo nome ogni fotografo sceglie il proprio unico codice numerico a 6 cifre (ad es. 123456).
Le fotografie vengono nominate secondo il principio:
– xxxxxx_01.jpg (123456_01.jpg)
– xxxxxx_02.jpg (123456_02.jpg)
– xxxxxx_03.jpg (123456_03.jpg)

Le fotografie si ricevono esclusivamente alla e-mail speleofoto.pazin@gmail.com con oggetto Concorso fotografico fino a venerdì, 1 novembre 2019 alle ore 24.00.
Ogni e-mail, all’indirizzo e-mail specificato, deve contenere solamente una fotografia.

In ogni e-mail è necessario fornire le seguenti informazioni:
– nome e cognome dell’autore e il suo codice numerico unico,
– l’associazione speleologica di cui l’autore è socio,
– il nome della fotografia allegata,
– il nome della cavità e l’area in cui si trova,
– l’anno in cui è stata scattata la fotografia,
– nel caso si tratti di una fotografia manipolata digitalmente, lo stesso deve essere specificato.

Dopo aver ricevuto le e-mail con le fotografie, l’organizzatore invia al concorrente una notifica della validità dell’inviato.

Le fotografie saranno inoltrate alla giuria d’esperti senza il nome e le informazioni sull’autore.

La giuria d’esperti composta da Dinko Stopić, Alen Hlaj e Krešimir Motočić selezionerà la migliore fotografia in base alla propria scelta e farà una selezione delle migliori fotografie che saranno esposte al Raduno dal 22 al 24 novembre 2019.
Tra le fotografie esposte selezionate dalla Giuria verrà selezionata anche la migliore fotografia scelta dal pubblico (partecipanti al Raduno). Ogni partecipante al momento della registrazione al Raduno riceverà una scheda per la votazione che inserirà nella scatola prevista per tale scopo.

La migliore fotografia  scelta dalla Giuria e la migliore fotografia scelta dai partecipanti al Raduno saranno premiate dagli organizzatori del Raduno degli speleologi della Croazia – Pisino 2019.

I lavori che non soddisfano il tema o le proposizioni  di questo concorso non saranno selezionati. La giuria d’esperti non è tenuta a spiegare i motivi del rifiuto dei lavori.

La mostra, allestita a Pisino, in caso d’interesse, e a scopo di promozione della speleologia, può essere allestita anche in altre città.

Gli autori mantengono tutti i diritti d’autore sulle fotografie. All’organizzatore del concorso fotografico si lascia il diritto di pubblicare le opere tramite stampa e media elettronici esclusivamente allo scopo di promuovere questo concorso ed il Raduno degli speleologi, indicando il nome dell’autore.

Pit Jankonka /2017/ Speleorescue #1. Foto Dinko Stopić